Pizzeria Starita: eccellenza delle pizze senza glutine - The Fancy Taste
435
post-template-default,single,single-post,postid-435,single-format-standard,cookies-not-set,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-theme-ver-14.3,qode-theme-the fancy taste,disabled_footer_top,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
pizze senza glutine

Pizzeria Starita: eccellenza delle pizze senza glutine

Pizzeria Starita a Materdei bontà dal 1901

Eccomi qui, questa volta a raccontarvi un’eccellenza della mia città per le pizze senza glutine: la Pizzeria Starita.
Probabilmente per chi non è di Napoli non sarà così conosciuta a primo orecchio, ma sicuramente lo è per chi è fan della bella Sofia Loren e dei film che hanno fatto la storia del nostro cinema.

La pizzeria Starita infatti è diventata veramente famosa nel 1954 quando fu scelta come supporto logistico alle riprese del film “L’oro di Napoli” nel famoso episodio che vede la Loren vestire i panni dii una pizzaiola bella e adultera.
La pizzeria Starita, nel lontano 1901 era solo una cantina, in cui sul finire degli anni ’40 si trasformò in un luogo di degustazioni di vini, e non solo. Fondatore fu Alfonso Starita che ampliò le degustazioni anche a cibi della tradizione napoletana tanto da far diventare, insieme al figlio Giuseppe, questa umile cantina in una pizzeria – trattoria – friggitoria.

Con il passare degli anni e con la terza generazione, Antonio Starita, si specializza sempre di più come pizzeria abbracciando anche quella del senza glutine.
Pizze senza glutine a Napoli ce ne sono, ed anche molte, ma purtroppo alcuni si improvvisano e, pur di offrire questo servizio, non danno molto valore alla qualità dell’impasto.
A mio dire di pizze senza glutine ne ho assaggiate molte nei miei 20 anni di intolleranza e questa è davvero un’eccellenza.
Da Starita la scelta delle pizze senza glutine è davvero ampia, il prezzo è maggiorato (forse un po’ troppo circa +4 euro) ma ne vale la pena sicuramente.

Ottimi gli Anglioletti, tipico piatto di friggitoria proposto da Starita e suo cavallo di battaglia;
ovviamente anche senza glutine,  proposti come antipasto nella versione salata con pomodorini e rucola.

L’impegno di Antonio Starita continua ancora oggi e con il contributo di suo figlio Giuseppe, estendendo questa lunga tradizione familiare alla quarta generazione.

La mia pizza, ovviamente, senza glutine è stata con crema di pistacchi, mortadella,fior di latte, pecorino e olio extravergine d’oliva… una vera delizia per il mio palato!

 

Per concludere Starita propone alla sua clientela una versione dolce degli Angioletti che accostati, a vostra scelta, da nutella, crema di pistacchi oppure ricotta noci e miele delizierà il palato fino all’ultimo boccone, ed anche se sembrerà di essere pieni continuerete a mangiarne.

Starita a Materdei (quartiere di Napoli dove vi è la pizzeria) è stata inserita nella top 10 delle migliori pizzerie d’Italia, mentre il giornale The Guardian l’ha nominata tra le 10 migliori pizzerie di Napoli.

 

 

Adesso vi invito tutti a farvi visita in un bel weekend napoletano!
Qui il link del sito web ufficiale per tutte le informazioni.

https://www.pizzeriestarita.it/

Nessun commento

Lascia un commento

Seguimi su Instagram